FINALE (Gara3): SECIS JESOLO – LAMPO CAORLE 77 – 74 (24-20, 39-41; 54-58).

JESOLO: Edraoui 8, Fantin, Surdu ne, Vanin ne, Zorzan ne, Rosada 17, Malbasa 16, Tuis 5, Cavallin ne, Natale 2, Defendi, Bovo 29. All. Ostan

LAMPO CAORLE: Ajdinoski, Bragato 1, Marzaro 10, Maluta ne, Vianello ne, Coassin 6, Pravato 8, Solfa 5, Rizzetto 17, Tourn 14, Ongaro 3, Girardo 10. All. Zorzi

ARBITRI: Cavedon di Isola Vicentina e Vicentini di Vicenza.

La Secis BC Jesolo è promossa in Serie B! La formazione di coach Ostan, sospinta dal capitano Bovo autore di 29 punti, in una gara3 di finale bellissima per intensità ed appassionante, disputata di fronte una splendida cornice di pubblico, l’ha spuntata soltanto a fil di sirena per 77-74.

Complimenti ai vincitori ed onore ai vinti. Lampo Bvo Caorle ci ha provato sino alla fine. Jesolo, dopo il canestro iniziale di Rizzetto per gli ospiti che si erano portati anche sul +5 (4-9), aveva messo subito allungato con un parziale di 15-3 toccando il +7 (19-12). Ma gli ospiti, dal 2′ del secondo quarto con due tiri liberi (2/3) e una tripla di Rizzetto, 17 punti e miglior marcatore tra i suoi quattro in doppia cifra, ha operato il sorpasso (26-30). Caorle tocca il +4, ma i locali con Malbasa e Rosada (16 e 17), oltre a Bovo, restano in scia. Al riposo, le due squadre vanno separate da due sole lunghezze. Ed al rientro sul parquet si prosegue sulla stessa falsariga. La formazione ospite inizia l’ultimo quarto sul +4, conservato fino a meno di 4′ dalla fine (66-70) con due liberi di Girardo (10). Edraoui insacca una tripla e poi, con un canestro da sotto, opera il nuovo sorpasso per Jesolo (71-70), al quale replica Marzaro dalla lunetta.

Finale al cardiopalma: Malbasa in gancio riporta avanti Jesolo e Bovo fa +3 in lunetta (2/2), subito imitato da Tourn a 24″ dal termine (75-74). Qui Girardo commette fallo su Malbasa, glaciale in lunetta; uscendo dal time out, subisce fallo anche Pravato che però, sbagliato il primo tiro libero sbaglia appositamente anche il secondo: la palla finisce così a Marzaro, che prova la tripla allo scadere respinta dal ferro. Scatta la festa di Jesolo e per Caorle è grande delusione: la corsa verso la B si ferma qui.

Alla formazione jesolana sono arrivati anche i complimenti della Reyer Venezia:

L’Umana Reyer si congratula con il Secis Basket Club Jesolo, società aderente al Progetto Reyer, per la conquista della promozione in Serie B Interregionale. Jesolo ha superato Caorle in una serie combattuta e risolta nella decisiva gara 3, ottenendo il pass promozione. Del roster jesolano fanno parte con la formula del doppio tesseramento Federico Natale e Andrea Gattel, giocatori dell’under 19 orogranata, e Davide Bovo, cresciuto nel settore giovanile reyerino.

Congratulazioni al Presidente Emil Cavallin, ai dirigenti, a staff e squadra per questo risultato prestigioso per tutto il territorio metropolitano veneziano.

COPPA ITALIA: Sabato sera si sono disputate la gara2 dei due spareggi. Il derbyssimo tra Jolly Santa Maria di Sala e Vetorix Mirano va alla “bella”, in programma giovedì sera al PalaAzzolini (ore 21). La formazione di Favaretto facendo valere le sue rotazioni, ovvero ben dieci giocatori iscritti a referto tra cui il solito Rafa Guarini in doppia cifra (14, nella foto a dx), si è imposta in casa per 62-51 (tra i miranesi, D’Este 17 e Vit 14).

La corazzata trentina Valsugana Basket, che festeggia così la promozione in C dove raggiunge l’altra corregionale Piani Bolzano, ha condannato alla retrocessione la giovane formazione dello Junior Leoncino superato nettamente 102-77 nonostante un quintetto in doppia cifra (Buogo 22, Posapiano 19, Reggio 12, Modenese 11 e Sartori 10).