E’ andata in archivio anche la 2. giornata del Campionato Divisione Regionale 2 (l’ex Promozione): sono 18 in totale le squadre a punteggio pieno negli otto gironi, mentre 22 quelle restate al palo. Nel turno, inoltre, ben venti le vittorie esterne: il fattore-campo, nello specifico, è “saltato” completamente sia nel Girone B che nei gironi E (dove le tre squadre, curiosamente, hanno segnato praticamente gli stessi punti) e G; tra queste, tre si sono risolte con un canestro di scarto mentre il derby berico del Girone F Trissino-Fulgor Thiene si è deciso soltanto all’overtime (77-72 per gli ospiti, 63-63 al 40′).

Tra le squadre che alla 2. giornata di campionato hanno ottenuto un pronto riscatto, da segnalare le due padovane finaliste nella scorsa stagione: Conselve si è imposta sul campo del Roncaglia (72-67) nel Girone D Sud; mentre la Sensitive NP Dese a Santa Croce Bigolina ha vinto per 67-52 il derby padovano del Girone E Nord sul campo dei Brenta Gunners (nella foto-copertina una fase di gioco), praticamente sempre condotto dalla formazione ospite (nelle cui fila un quartetto ha chiuso in doppia cifra) toccando il massimo vantaggio sul +23 al 27′ (27-50) ma subendo poi un 13-0 locale a cavallo tra terzo e quarto quarto, che teneva viva la contesa. Nel primo, degno di nota anche il successo della Sekal NB Rovigo, società che in estate ha deciso l’auto-ricollocazione nella categoria da quella superiore, che in casa ha avuto la meglio per 54-46 sul Petrarca Castagnara (come riferiamo dettagliatamente di seguito).

Girone D – Seconda Giornata: SEKAL NB ROVIGO – PETRARCA BASKET CASTAGNARA 54-46 (10-13, 25-29; 37-38). ROVIGO: Motton, Danieli 15, Tengueu Tengueu, Argenziano 7, Crocco 7, Mantoan 3, Serain, Demartini 3, Brigo S. ne, Brigo A. 10, Salvà 4, Mezini 5. All.: Pizzo. CASTAGNARA: Zanotti, Roma, Pirolo 5, Calabretta 7, Tessari 8, Pizzeghello, Forcato 4, Guennoun 8, Signorile, Canella 2, Faoro 12. All.: Rancan. Arbitri: Uniti e Vio. Note: Fischiato fallo tecnico a coach Pizzo (Sekal) e Guennoun (Petrarca). Fischiato fallo antisportivo a Zanotti (Petrarca).
Il Sekal torna al palasport e vince contro il Petrarca Castagnara. In realtà, Rovigo inizia subito in salita. Nonostante delle buone azioni, si fatica a concretizzare e, per più di metà gara, Rovigo è costretto ad inseguire i ragazzi di coach Rancan. Poi, verso metà del terzo quarto, le Pantere iniziano finalmente a mettere la palla dentro al cesto, dopo due quarti e mezzo con percentuali realizzative davvero bassissime. Il parziale della terza frazione (12-9) permette al Sekal, che ha esordito con la nuovissima divisa biancoblù, di iniziare l’ultimo quarto sotto di una sola lunghezza. Capitan Salvà e compagni iniziano il minitempo finale molto determinati e, grazie ai punti (7 nel quarto) di Tomas Crocco (nella foto), chiude la gara contro il Petrarca a +8.
Abbastanza soddisfatto coach Dario Pizzo a fine gara: “Una partita molto difficile e fisica, ma salviamo il risultato e da lunedì torniamo a lavorare duramente per farci trovare pronti per il prossimo avversario, la capolista Saccolongo.
Da segnalare che ad inizio gara Chiara Zago, tecnico del vivaio rossoblù, ha consegnato un pensiero a tutte le giocatrici e dirigenti in scia della Giornata Mondiale contro il Tumore al Seno. Alle ragazze Under 17 dell’Alba 2015, che schiera molte atlete di Rovigo, e alle Under 14 rossoblù presenti, è stata consegnata una bellissima maglietta celebrativa della collaborazione femminile fra Sekal NBR e Adria, grazie allo sponsor “Basket Summer Camp by Cavalier Travel”, mentre alle Dirigenti rossoblù è stata regalata una pianta.
La classifica: Pok Ta Pok Saccolongo 4; Sekal Rovigo, Selvazzano, Conselve, Este* 2; Roncaglia e Petrarca Castagnara* 0. (*una gara in meno).