Home Campionati Campionato ad un terzo del suo cammino: Murano a Montebelluna e Oderzo...

Campionato ad un terzo del suo cammino: Murano a Montebelluna e Oderzo a Montegrotto… ma che sfida Caorle-Pordenone!

0
490

Nel campionato, giunto ad un terzo del suo cammino di stagione regolare, la 10. giornata sarà aperta dal derby friulano tra Calligaris Corno di Rosazzo e Bluenergy Codroipese.

Il match, che è l’unico disputato sabato sera, assume grande importanza in particolare per i padroni di casa. La formazione di Maurizio “Icio” Zuppi, infatti, attrezzata ed ambiziosa dopo tre sconfitte consecutive si trova però attualmente all’ultimo posto in classifica. Una definizione, quest’ultima, che lascia peraltro il tempo che trova dato che coinvolge in questo momento ben sette squadre (ovvero, in pratica, metà delle partecipanti alla categoria, sic!).

Nelle altre gare, che si disputano tutte domenica alle ore 18, la capolista Gemini Murano è impegnata sul campo della Montelvini Montebelluna. Da segnalare, però, anche l’incontro che al PalaBerta di Montegrotto Terme vedrà i padroni di casa del Bam ospitare l’altra corazzata Sporting Club Oderzo (che sfida sottocanestro tra Benfatto e Diminic!). Nelle fila degli opitergini, che vantano al momento il miglior attacco della categoria (77,25 punti di media), dovrebbe esordire l’ala Andrea Spampinato (nella foto, 1.94 – classe ’92), giocatore dalle ottime doti tecniche ed agonistiche che nei giorni scorsi – su sua richiesta – ha rescisso il contratto con la Virtus Spes Vis Imola di serie C Gold emiliano-romagnola (17.2 punti, 4 rimbalzi e 3,7 assist le sue cifre nelle sei partite giocate) dove era arrivato l’estate scorsa dopo la stagione scorsa ad Altamura e, prima, i tanti campionati in Sardegna (Quartu S. Elena, Cagliari e Sestu) compresi gli esordi nella Dinamo Sassari in Legadue nel 2008/09 e 2009/10.

Degne di nota anche il derby veneziano tra Secis Jesolo e Vetorix Mirano, altre due delle squadre in coda, così come la sfida al “PalaMare” di Caorle tra Gruppo SME e Winner Plus Pordenone che si gioca anche, se non soprattutto, in panchina: mette di fronte, infatti, due tra i più preparati coach della categoria quali Lino Frattin per i padroni di casa e Marzio Longhin, grande “ex” di turno, sulla panchina del Sistema Pordenone. «Loro hanno passato un brutto periodo e si sono ripresi – spiega Frattin –. E’ una squadra con giocatori di esperienza, veterani anche di serie maggiori ma specialmente di questa categoria, e si basa su questi. Noi dovremo cercare di limitarli, con la nostra gioventù e la nostra intensità, e far valere il fattore-campo».