Le formazioni venete della B Interregionale stanno scoprendo quant’è dura la categoria.

Nella seconda giornata completata mercoledì sera alle 21 dal posticipo dell’Ubp Petrarca, nel frattempo sabato mattina, alla presenza tra gli altri del presidente Fip provinciale Flavio Camporese, presentata nella sede del main sponsor Fratelli Guerriero (nella foto), che al PalaBerta ospita Bergamo 2014 (ingresso gratuito per tutti i tesserati di Petrarca, Pro Pace e Bam), ha vinto infatti finora soltanto la Montelvini Montebelluna.

Per la squadra di Filippo Osellame, il primo successo stagionale è stata anche una vittoria di prestigio: 76-61 sulla Falconstar Monfalcone, squadra scesa di categoria e che schiera tra gli altri Antonutti, al termine di una gara combattuta ma comunque sempre condotta dai locali con una decina di punti di vantaggio. Nelle loro fila, assente Sanad, quattro in doppia cifra: miglior marcatore con 17 punti Alex Cazzolato (nella foto-copertina), che al fianco del solito Ban, è l’attuale “top scorer” della categoria, Grani 13, Da Rin e Cecchinato 11. “Siamo riusciti a trasferire sul parquet la nostra energia propositiva per almeno 25 minuti – l’analisi del coach – Il nostro è un percorso che sta attraversando le prime tappe e che speriamo di riuscire a definire in modo chiaro, dopo una pre-season travagliata da molti, seppur piccoli, problemi fisici. La partita con Monfalcone è stata per noi un ottimo test contro un avversario di alto livello. Un ultimo pensiero va al nostro pubblico e ai tanti bambini con le loro famiglie. È sempre bello ritrovarli dopo tanti mesi, perché ci accompagneranno con fedeltà per tutto il campionato”.

Niente da fare, invece, per Atv BVR San Bonifacio, Virtus Murano e Calorflex Oderzo uscite sconfitte dalle tre squadre che attualmente guidano la classifica a punteggio pieno: rispettivamente le prime due in casa contro Iseo (77-87, tra i locali Rigon 19, Moretti 17 e Bevilacqua 10) e Gardonese (64-91, tra gli isolani Bolpin 17 e Minincleri 15); ed Oderzo, in una gara che si è messa da subito in salita (12-2), nel big match sul campo della corazzata Sistema Pordenone (80-66, nella foto la palla a due iniziale).