Home Campionati Serie C GOLD: Mestre allunga in vetta; il “colpo” di giornata è...

Serie C GOLD: Mestre allunga in vetta; il “colpo” di giornata è di Caorle… ma che bagarre!

0
555

La Ciemme Mestre allunga in vetta. La formazione di Fabio Volpato, infatti, ha espugnato in rimonta anche il campo della Motomarine Trieste per 84-79 prolungando così la propria imbattibilità stagionale: nell’incontro, fuochi d’artificio ha riservato anche la sfida tra i due migliori marcatori della categoria, ovvero Borut Ban (21 punti con 12/13 ai liberi) e Mise Diminic (“top scorer” del turno con 24 punti).

Il “colpo” di giornata, però, è arrivato sabato sera dal PalaMare di Caorle: dove il Gruppo SME Caorle, con il dominante centro Skurdauskas (nella foto, 20 punti frutto di 8/13 dal campo e 4/6 ai liberi più 8 rimbalzi) ha fermato per 83-73 la vice-capolista Pontoni Monfalcone consentendo ai “Grifoni” mestrini di portare a otto le lunghezze di vantaggio. Sul terzo gradino del podio, invece, torna ora da sola la Calligaris Corno di Rosazzo, che al termine di una gara sempre condotta ha superato in casa per 82-71 The Team Riese. Proprio i trevigiani, sono stati così agganciati in classifica a 18 punti e fanno parte di un gruppone di ben sei squadre al sesto posto, a cavaliere tra la zona play off e play out. Come loro loro, è rimasta a secco anche la Secis Jesolo, sconfitta in modo pesante a Padova dalla Guerriero Ubp per 85-66 (dopo essere scivolata anche a -26) per di più con un’inutile appendice: quando a 9″ dal termine, il play jesolano Ruffo perdeva le staffe contro il pari-ruolo biancoscudato Augusti junior e veniva espulso mentre Augusti senior, coach padovano e padre del giocatore, veniva sanzionato a sua volta con un tecnico per aver provato a placarlo.

Le altre tre squadre, invece, possono festeggiare altrettante vittorie contro le squadre che sono appaiate al penultimo posto: l’Orange1 Bassano, infatti, si è imposta in casa per 85-73 sul Latte Blanc Udine; mentre una lanciatissima Gemini Murano e la Vigor Conegliano si sono imposte entrambe in trasferta, rispettivamente a Verona con l’Europa Energy (68-64) e nel derby trevigiano sul campo del Montelvini Montebelluna (63-55).

Come si vede, dunque, a parte il primo e l’ultimo posto (dove la Garcia Moreno, che resta sempre alla ricerca della prima vittoria, si è presentata in soli sette giocatori ed è stata praticamente “doppiata” 82-42 sul campo della Calorflex Oderzo) tutti i giochi restano ancora aperti…