Home Minibasket Al BSL San Lazzaro il Memorial Mazzetto

Al BSL San Lazzaro il Memorial Mazzetto

0
728

BSL San Lazzaro di Savena ha vinto la 32^ edizione del Memorial “Massimo Mazzetto”. I giovani bolognesi, battendo per 39-31 Roseto degli Abruzzi nella finale disputata in una Kioene Arena (l’ex Palasport San Lazzaro di Padova) gremita da un migliaio di persone, si sono aggiudicati il torneo nazionale del Psg Circuit riservato agli Esordienti (nati 2006 e 2007). Ben 24 le formazioni partecipanti, provenienti da tutta Italia: terze classificate, a pari merito, sono giunte Treviso e Varese; dal 5° posto appaiate, invece, tutte le altre.

La manifestazione, intitolata al talento padovano del Petrarca scomparso tragicamente nell’estate 1986 a soli 21 anni, è tra gli appuntamenti di basket giovanile più importanti a livello nazionale e al di là dell’aspetto sportivo riveste però anche altri significati. La socialità, prima di tutto, visto che l’ospitalità dei ragazzi da fuori regione nelle famiglie locali ne è da sempre un tratto distintivo.

i veri valori dello sport giovanile: i due premi Psg Fairplay “Manuela Gallicola” e “Franco Sabaini” assegnati, rispettivamente, alla squadra del Roseto di Saverio Di Blasio (per il comportamento) e all’istruttore di Varese Gianfranco Pinelli (per la sua sportività). Quei valori lasciati in eredità proprio da Massimo Mazzetto: “Io amo quando gioco, mi diverto, rispetto chi ho davanti, arrivo ad essere amico dell’avversario, avendone però la convinzione di batterlo. Certe volte penso di essere drogato di Basket, ma i drogati non amano quello che fanno. Forse è il mio modo di vivere, è il mio stile, è la mia vita”. E dei quali ha idealmente raccolto il testimone Riccardo Rossato: play mestrino classe ’96, che in passato aveva preso parte a questo torneo e che ora milita nella Viola Reggio Calabria (proprio la società nella quale Massimo disputò in serie A la stagione 1985-86).

Alle premiazioni presentate – con la consueta verve – da Wendy Muraro, oltre al fratello di Mazzetto, Andrea, che ha consegnato il trofeo ed all’assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, sono intervenuti i presidenti della Fip regionale e provinciale, Roberto Nardi e Flavio Camporese, e il responsabile del Minibasket veneto Fabio Vitale.