Le quattro in vetta, tutte vincenti: Ubp, Monte, Bolzano e Riese. In coda, “colpi esterni” per Murano (nel derby a Mirano) e Bassano.

0
352

Posizioni consolidate in vetta alla classifica. La 3. giornata di ritorno, infatti, ha fatto registrare le vittorie delle prime quattro della categoria. E’ in coda, semmai, che ci sono state le sorprese più grosse: oltre alla netta affermazione della Virtus Murano per 80-63 nel derby veneziano sul campo della Vetorix Mirano, infatti, autorevole anche il successo dell’Orange1 Oxygen sul campo del Cus Trieste; per i giovani bassanesi si tratta della seconda vittoria stagionale.

Il Guerriero Ubp è tornato subito al successo. La formazione di Fabio Volpato capolista si è imposta al PalaBerta di Montegrotto per 76-65 su Codroipo al termine di una gara dal gioco “maschio” e spezzettato. I biancoscudati, nelle cui fila miglior marcatore si è confermato Eros Chinellato con 15 punti (11 già nel primo tempo, nella foto), supportato da Coppo (13), Andreani (12) e Meneghin (11), sono andati già all’intervallo sul 48-33 e nel corso della ripresa hanno toccato il loro massimo vantaggio sul +17 (59-42).

Rotondi successi anche per le due trevigiane inseguitrici: Montelvini Montebelluna e The Team, seconda e quarta. “Monte”, pur con diverse defezioni (Rizzi scavigliato in settimana, Cecchinato in rosa ma tenuto precauzionalmente a riposo) ed un bollettino medico aggiornato durante la gara (i due play Boaro e Sulina), ha espugnato per 92-75 a San Donà. La formazione di Filippo Osellame, nonostante la partenza da incubo (21-6 al 5′ per i locali, tra cui Vanin 20 e Tuis 17), ha centrato la seconda vittoria consecutiva segnando il suo maggior bottino stagionale in trasferta: girando la gara nel secondo quarto (vinto 25 a 11), grazie alle ottime percentuali ai liberi ed al saldo attivo tra palle perse e recuperate (7 e 20), e mandando un quintetto in doppia cifra (capitan Crivellotto 17, nella foto, Alex Cazzolato 16, Sulina e Davis 15 a testa, questo ospite della puntata odierna di “Monday Basket”, più Sacchet 13). A Riese, invece, la formazione di Pippo Campagnolo si è imposta sullo Jadran Trieste per 81-66 (22-11 il primo quarto), con cui ora è 2-0 nei confronti diretti, ed anche in questo caso mandando in doppia cifra cinque giocatori: il solito “top scorer” Brigato 19 punti, Volpato 15, un pimpante Mabilia 12 (nella foto), Bizzotto 11 e Marini 10. 

Tra le due formazioni della Marca Trevigiana, terza in classifica con una gara in meno rispetto a “Monte” (quella sul campo dello Jadran), c’è il Piani Junior Bolzano che al termine di una gara dal punteggio stellare ha frenato la corsa della Pulimac Verona per 94-86: tra i locali, Bonavida “top scorer” del turno con 29 punti. Proprio la “Cesta” condivide attualmente il sesto posto, completando il quadro di quelle che attualmente andrebbero ai play off, con altre due squadre: Calorflex Oderzo e Cus Trieste. Gli opitergini, con l’esordio in panchina di Lorenzon, hanno letteralmente surclassato il malcapitato Grifas Leoncino che ritorna solitario fanalino di coda: 71-34 il risultato di una gara mai in discussione per i padroni di casa (35-13 all’intervallo) che hanno iscritto a referto ben undici marcatori diversi e tra questi un quartetto in doppia cifra (Razzi 15, Ndiaye 13, Alberti 11 e Poser 10). Il Cus Trieste, invece, si è fatto sorprendere in casa per 74-54 dall’Orange1 Oxygen in una delle due già ricordate sorprese del turno: tra i giovani bassanesi, Fiusco 17 e Zustovich 14.

L’altra sorpresa, se non altro per le proporzioni, è stata appunto l’affermazione della Virtus Murano sabato sera per 80-63 a Mirano: la formazione di Alvise Turchetto, che conferma l’ottimo stato di forma, è stata sospinta dal terzetto composto dal rientrante Berlic (21 punti), dal rinforzo invernale Ciman (15) e da Magnanini (10); ai padroni di casa, invece, non sono bastati Bonivento e Cardazzo (15 entrambi) supportati da De Lazzari (13).