Pronto riscatto. La capolista Salzano 01, sfruttando il secondo incontro casalingo consecutivo, sabato sera ha battuto per 80-71 la GD Dorigo Pieve di Soligo. La formazione di Zangrando (quattro i giocatori in doppia cifra: Osellieri 19, Guisse 18, Pasini 14 e Prete 12), nonostante la gara “ad elastico” (+12 in avvio; nell’ultima frazione, invece, ospiti sul +3 prima del botta e risposta a suon di triple e di un Fabris decisivo nel finale grazie a una serie di palle recuperate che innestavano altrettanti contropiedi), ha centrato così la sua ottava vittoria in nove gare.

Subito sotto la vetta c’è, da sola, la sempre più sorprendente Piani Junior Bolzano che si è imposta d’autorità per 88-50 sul campo della J&W Feltre. Poi un gruppetto di quattro squadre al terzo posto: l’altra neopromossa Roncaglia che, malgrado le assenze dei suoi due uomini di maggior esperienza Vizzotto e Francesco Nanti (uno out con un piede malconcio, l’altro fresco papà di Egle Maria), con una grande prova del collettivo (Visentin 18, Paoli 14 e Moretti 13 i tre migliori marcatori) ha vinto d’autorità per 74-55 lo scontro diretto sul campo dello Spresiano centrando il suo quinto successo consecutivo; ed insieme a queste due, Roncade ed Altavilla a loro volta vittoriose nettamente, entrambe in trasferta, al Lido (80-69; Seno 21, Benedet 19 e Cardazzo 18) e sul lago con Peschiera (72-56).

Nel turno, da segnalare gli importanti successi casalinghi di altre due trevigiane. La Vigor Conegliano, confermando il suo momento di crescita, dopo aver violato la settimana scorsa il campo della capolista ha battuto anche la Pizeta Express finalista l’anno scorso. I coneglianesi (Bortolini 20, D’Angelo 19) si sono imposti, di stretta misura (75-74) ed in volata, dopo aver inseguito per 39′; decisivi gli ultimi 26”: alla tripla del sorpasso locale, infatti, replicava con un’altra tripla Sorgente (12 punti, tra i quattro in doppia cifra del PlayBasket); con 7” da giocare uscendo dal time out, però, i padroni di casa indovinavano il tiro vincente “di tabella”. La Cantine Paladin Ormelle, invece, si è aggiudicata per 68-55 lo scontro diretto di fondo classifica con Felmac Limena: i padroni di casa (Turchetto 13, Nardin 11, il rientrante Mattiello 10), partendo forte e dominando a rimbalzo, hanno fatto l’andatura; nell’ultima frazione, dopo essere rientrati fino al -4, gli ospiti sprofondavano a -15 (nelle loro fila, oltre a Gabriele Poli, qui in una foto d’archivio, 22 punti con due triple, buon esordio dell’ex Beppe Frusi, 10 punti, appena tesserato). La Felmac resta così ultima in classifica con la Virtus Resana (che nel turno riposava): sabato prossimo a Limena, lo scontro diretto…